Home » “Avvertite Gianluca Mancini” | Sarri, il nuovo acquisto è carico a pallettoni: sfida derby lanciata e clima rovente

“Avvertite Gianluca Mancini” | Sarri, il nuovo acquisto è carico a pallettoni: sfida derby lanciata e clima rovente

Mancini-Sarri
Maurizio Sarri, allenatore Lazio, Gianluca Mancini, difensore Roma, e un avvertimento per il prossimo derby/LAPRESSE-Dotsport.it

Dopo giorni e settimane di ricerca la Lazio è riuscita a mettere a segno un colpo sulle fasce in attacco. Ed è subito sfida alla Roma.

A parte Roma, Napoli e la Juventus che è riuscita a piazzare il colpo Alcaraz durante le ultime ore di questa sessione invernale di calciomercato, la finestra di gennaio ha visto le grandi del nostro campionato poco attive e protagoniste solo con qualche accorgimento per migliorare la rosa e coprire alcuni buchi in organico.

Tra loro chi ha agito in questo modo è sicuramente la Lazio di Claudio Lotito che è stata praticamente immobile fino alle ultime ore di questa sessione invernale. L’allenatore Maurizio Sarri aveva chiesto soltanto un esterno d’attacco per avere più opzioni, alternative ed imprevedibilità in una prima linea troppo monotematica in questa prima parte di stagione.

In queste ultime settimane sono stati accostati alla Lazio i vari Candreva, Bernardeschi, Rafa Silva e Cambiaghi, ma alla fine l’acquisto è arrivato dalla Turchia. Si tratta di Ryan Kent, esterno del Fenerbahce che arriva a Roma con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a cinque milioni di euro. L’attaccante inglese è un profilo molto duttile che preferisce giocare sul lato sinistro dell’attacco, ma si adatta bene anche a giocare a destra.

Classe 1996, Kent è cresciuto nelle giovanili del Liverpool dove lo nota Steven Gerrard anche per le grandi cose che fa vedere con le rappresentative juniores. In lui molti vedono un predestinato pronto per fare grandi cose ad Anfield, ma le cose vanno diversamente e, tra un prestito e l’altro in Inghilterra, il ragazzo si perde un po’.

Kent, dai fasti nei Rangers alla delusione Fenerbahce

Questo almeno fino ad arrivare ai Rangers Glasgow, con proprio Gerrard che nell’estate 2018 se lo porta con sé in Scozia. Ed è qui che Kent riesce ad avere la sua definitiva consacrazione. 33 gol e 56 assist in 218 partite sono numeri importanti, numeri che lo consacrano come bandiera e punto di riferimento di una delle due squadre più importanti di Scozia.

In estate, però, arriva la decisione di cambiare aria e provare una nuova esperienza. Passa al Fenerbahce, non si adatta al campionato turco e fino a gennaio colleziona soltanto un gol e due assist in 15 presenze. Ora, è arrivata la chance in Italia e nella Lazio che Kent, a quasi 28 anni, non può sprecare per dare una svolta definitiva alla sua carriera.

Kent, quel pugno nel 2019 che sta spopolando tra i tifosi laziali

Da quando si è sparsa la voce del suo arrivo a Roma, sponda Lazio, intanto, sui social sono cominciate a girare delle immagini che descrivono un carattere assai fumantino del ragazzo. Kent nel 2019, infatti, quando ancora giocava nei Rangers, si rese protagonista di un folle gesto durante l’Old Firm contro il Celtic. In seguito a una lite con Brown, infatti, scagliò un pugno nei confronti dell’avversario.

Immagine ripresa e pubblicata in un post da un tifoso della Lazio su X. Tifoso che scrive in maniera ironica come commento alla foto: “Grande sì, avvertite Mancini”. La battuta è ovviamente riferita al difensore della Roma, Gianluca Mancini che si è reso protagonista durante l’ultimo derby di Coppa Italia di diversi battibecchi con gli avversari, di un’espulsione e che, in generale, non è mai troppo tenero in campo tra interventi difensivi ai limiti del regolamento e litigi con gli attaccanti della squadra avversaria.