L’analisi di Lazio – Cagliari. Il tridente della Lazio regala gol e spettacolo.

L’analisi di Lazio – Cagliari. Il tridente della Lazio regala gol e spettacolo.

ANALISI LAZIO CAGLIARI – Da Roma, il racconto ed il commento del match Lazio-Cagliari. Il tridente biancazzurro regala spettacolo trascinato da un super Immobile e ad un ritrovato Keita. La squadra di Simone Inaghi forse ha trovato la sua giusta dimenzione.

ANALISI LAZIO CAGLIARI – Il commento del match

Torna alla vittoria, dopo due pareggi consecutivi, la Lazio di mister Inzaghi con una prestazione più che convincente. Bastano 28 minuti per regolare un Cagliari apparso molto confuso in difesa ed altrettato distratto in attacco. Per quanto si è potuto vedere in campo, il risultato rende giustizia ai biancazzurri che, con Keita ed uno scatenato Immobile, chiude la partita dopo nemmeno mezzora.

L’attaccante di Torre Annunziata, ex Torino, è decisamente in forma. Otto gol in complessivo di cui ben sei arrivati nelle ultime tre partite. Ed il ct della Nazionale, Giampiero Ventura, gongola eccome. Con quella di ieri sera, Immobile mette a segno la sua seconda doppietta con la maglia laziale.

Menzione speciale anche ad un ritorvato Felipe Anderson che, a secco di reti da aprile, regala e si regala un gran gol che mette in luce tutta la sua fantasia ed il suo estro, umiliando la difesa sarda.

ANALISI LAZIO CAGLIARI – La Partita

Il gioco propositivo di Rastelli fa sì che la prima insidia sia di marca cagliaritana. Murru con un destro ben angolato trova una pronta risposta di Marchetti che devia in angolo. Passa pochissimo tempo che però Lulic imbecca in area Keita. Controllo e tiro verso l’angolo basso a Storari battuto. Subito 1 a 0 per la Lazio. Il Cagliari non demorde e tenta per ben due volte di pareggiare i conti ma Melchiorri e Borriello trovano una difesa attenta.

Al 23′ raddoppia la Lazio con un calcio di rigore. Immobile si invola verso l’area avversaria e viene fermato fallosamente da Ceppitelli. Dal dischetto va proprio Immobile che fredda Storiari spiazzandolo. Passano appena 5 minuti ed il Cagliari commentte un’ingenuità difensiva che paga a caro prezzo. Immobile si avventa su pallone rimpallato da Padoin e si invola di nuovo in area. Stavolta nessuno lo ferma e con un pregevole scavetto supera di nuovo Storari. Doppietta per lui e 3 a 0 per la Lazio. Partita virtualmente chiusa.

Inizia il secondo tempo con il Cagliari che tenta in ogni modo di riaprire la partita ed al 61′ ne avrebbe anche l’occasione. Keita butta giù Melchiorri in area e Celi assegna il secondo calcio di rigore della partita. L’esito però è diverso rispetto al primo. Borriello non inquadra la porta e calcia a lato. Al 63′, Marchetti si supera dicendo no a Dessena che colpisce di testa su un’azione da calcio d’angolo. La Lazio controlla bene il match senza correre troppi pericoli.

A dieci minuti dalla fine, Anderson chiude definitivamente i conti segnando un gran gol. Prende palla sul lato sinistro dell’area cagliaritana. Dribbla quattro avversari, come se fossero birilli ed insacca a pochi centimetri dall’area piccola. 4 a 0 e primo gol per l’ala brasiliana. Al 87′ c’è relativa gloria anche per il Cagliari. Un colpo di testa di Capuano viene deviato da Wallace. Marchetti è spiazzato e la distanza tra Lazio e Cagliari di riduce. Ma non c’è più tempo e la Lazio vince meritatamente contro un Cagliari che forse ancora deve digerire i cinque gol subiti dalla Fiorentina.

Lazio saldamente al quinto posto in classifica e con il terzo miglior attacco della Serie A. 9 gol fatti nelle ultime tre partite, più della metà di essi segnati da Ciro Immobile. Un acquisto che fino ad ora sta davvero facendo la differenza.

 

 

 

 

About The Author

Studente di cinema e giornalismo con la passione per lo sport. Calcio e film sono il mio pane quotidiano. Curo per DotSport la rubrica "Cinema e Sport" in cui parlo di film che si legano al mondo sportivo in ogni sua forma. Perchè lo sport, come il cinema, è anche intrattenimento.

Related posts