La Sampdoria fa suo il derby 2-1, il tabellino e le pagelle del match

La Sampdoria fa suo il derby 2-1, il tabellino e le pagelle del match

La Sampdoria esce dalla crisi nella gara più importante della stagione, battendo con merito il Genoa nel derby della Lanterna per 2-1. Derby spettacolare, giocato a ritmi elevatissimi da entrambe le parti e deciso dagli attaccanti doriani (e da un’autorete), tornati finalmente decisivi dopo partite incolori.

Giampaolo può sorridere e guardare con ottimismo al futuro, uscendo da una zona di classifica molto pericolosa e raggiungendo la metà della classifica del campionato.

Decisive le reti di Muriel e l’autorete di Izzo, propiziata da una giocata di Quagliarella, con quest’ultimo bravissimo a reagire subito al rigore sbagliato a fine primo tempo, realizzando anche l’assist a Muriel per l’1-0 che ha sbloccato la gara. Per il Genoa momentaneo pareggio di Luica Rigoni.

Sampdoria-Genoa 2-1: il tabellino

Muriel 12′ (S), Rigoni 24′ (G), 47′ Izzo (OG) (S).

Le pagelle della Sampdoria:

Puggioni 6,5 – Ritorna a giocare dopo anni una partita ufficiale non qualunque ma “La Partita” per lui genoano di tifoso blucerchiato. Partita tranquilla e preciso negli interventi.

 Sala 6 – Gara ordinata e precisa, con cuore e grinta a respingere gli assalti del grifone.

Silvestre 6,5 – Perfetto negli interventi e sfortunato in occasione della traversa. Solidità al reparto.

Skriniar 5 – Il meno preciso dei doriani, si perde Rigoni sul pareggio del Genoa, soffre l’ingresso di Pavoletti.

Regini 5,5 – Soffre terribilmente Edenilson e il Genoa nel primo tempo aveva l’occasione di sfondare ogni volta sulla sua fascia. Nel secondo tempo riesce a tappare la falla e soffrire meno.

Barreto 6,5 – Grinta, cuore, tecnica. Cervello della Samp, che aveva bisogno del miglior Barreto.

Torreira 6 – Per lui una battaglia in mezzo al campo, uscito vincente dalla sfida ai rivali.

Linetty 6 – Partita di sacrificio per lui.Tiene botta al centrocampo del Genoa

Bruno Fernandes 6,5 – Da trequartista innesca la giocata del primo gol e crea disordine alla retroguardia genoana. Cala nel secondo tempo ma la gara è importante.

Muriel 7– Partita da fenomeno, devastante negli spazi, imprendibile dalla difesa del Genoa.

Quagliarella 6 – Si è rivisto finalmente Fabio Quagliarella. Assist al primo gol di Muriel, non si è abbattuto al rigore sbagliato, propizia l’autorete di Izzo che vale i 3 punti alla Samp.

Palombo 6 – Ordine e precisione nei minuti finali, quello che ci si aspetta da lui.

Alvarez 5,5 – Entra per dare freschezza la davanti.Riesce a far respirare la squadra tenendo palla ma sciupa alcuni contropiedi

Djuricic sv.

Le pagelle del Genoa

Perin 7 – Mattia è tra i migliori dei suoi, suona sempre la carica e se la Sampdoria non dilaga il merito è suo.

Izzo 6 – A suo malgrado verrà ricordato per l’autorete che ha regalato il derby alla Samp ma buona la prova per il difensore campano.

Burdisso 5 – Prende la traversa su corner, ma ha sulle spalle l’errore sul vantaggio sampdoriano e viene graziato più volte da altri interventi errati che fortunatamente non si rilevano fatali.

 

Orban 4.5 – Impresentabile, dalla sua zona la Samp ha sempre fatto il bello e il cattivo tempo, praticamente non ha mai visto Muriel.

Edenilson 7 – Il migliore del Genoa è lui senz’altro. Nel primo tempo fa vedere le streghe a Regini, poi cala leggermente ma la prova è più che soddisfacente.

Rincon 6 – Essenziale per dare manforte alla manovra della squadra, smista e recupera palloni con la solita tenacia provando spesso l’imbucata importante tra le maglie blucerchiate.

Veloso 6 – Viene limitato dal pressing estenuante nel mezzo ma riesce comunque a dettare i tempi di gioco cercando di crear spazi con le sue geometrie.

Laxalt 6.5 – Molto propositivo davanti cui fa valere le sue doti nell’uno contro uno, bene anche in fase di ripiego dove evita con la sua velocità ulteriori grane.

Rigoni 6 – Con un solito grande inserimento in area di rigore trova il suo secondo gol in campionato, si rileva un polmone sempre importante in fase di interdizione.

Simeone 6 – In netta difficoltà contro i centrali Sampdoriani sul gioco aereo, meglio palla a terra dove con la sua agilità si destreggia con qualche buono spunto.

Pandev 5 – Il Macedone svaria in lungo e in largo in continua ricerca della miglior posizione per accendere i compagni, qualche guizzo ma poco più spegnendosi lentamente.

Munoz 6 – Entra a partita in corso per la sua stazza e con il suo fisico e la sua freschezza puntella una difesa traballante.

Pavoletti 6 – Ritorna dall’infortunio e prova a raddrizzare la gara buttandosi in ogni mischia, arriva alla conclusione in maniera perentoria dimostrando ancora una volta quanto sia importante per questa squadra.

Ninkovic S.v

About The Author

Studio lettere, amo scrivere e sogno di diventare giornalista. Seguo lo sport a 360°, vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e collaborazioni con importanti testate giornalistiche, dove ho trattato anche altri argomenti non sportivi.

Related posts