GP Indianapolis 2005, quando a partire furono solo sei macchine

GP Indianapolis 2005, quando a partire furono solo sei macchine

GP INDIANAPOLIS 2005. Gran Premio degli Stati Uniti, circuito di Indianapolis. Il Mondiale 2005 vede Fernando Alonso su Renault comandare la classifica piloti, con il pilota spagnolo in battaglia con la McLaren di Kimi Raikkonen per la leadership del campionato di F1. Il GP Indianapolis 2005, nona gara della stagione, diventa un importante crocevia per le sorti del Mondiale, che vede inoltre una Ferrari assolutamente non competitiva.

GP INDIANAPOLIS 2005 – VITTORIA FERRARI. Eppure proprio in quella gara la Rossa conquistò la sua unica vittoria stagionale, grazie alla doppietta M. Schumacher-Barrichello. Peccato che a quella corsa, oltre al tedesco e al brasiliano, presero parte solo altre quattro vetture: le due Jordan di Tiago Monteiro e Narain Karthikeyan (arrivati al traguardo rispettivamente 3° e 4°), e le due Minardi di Christijan Albers e Patrick Friesacher (arrivati al traguardo rispettivamente 5° e 6°).

GP INDIANAPOLIS 2005 – IL RITIRO MICHELIN. Il ritiro delle altre 14 vetture fu sancito infatti dall’inaffidabilità delle gomme Michelin nell’affrontare ripetutamente la curva finale sopraelevata a velocità di gara, dato l’incidente occorso al tedesco della Toyota Ralf Schumacher nelle prove libere del venerdì. Ecco quindi che le tre scuderie targate Bridgestone si ritrovarono da sole in griglia, protagoniste di una gara surreale che potrebbe tranquillamente essere definita una “farsa”.

GP INDIANAPOLIS 2005 – LA RABBIA DEI TIFOSI. Uno spettacolo certamente non edificante, che fece fare al Circus di Ecclestone una figuraccia. Più di 150.000 spettatori furono costretti ad assistere ad una gara inesistente, con tutte le vetture schierate in griglia per poi vederle quasi tutte rientrare ai box dopo il giro di formazione. Una pioggia di fischi e di proteste che vide i meccanici Michelin scappare dal circuito per paura di ritorsioni e l’azienda francese costretta a rimborsare i biglietti offrendone 20.000 per la gara dell’anno successivo.

GP INDIANAPOLIS 2005 – IL PODIO. Ancora più imbarazzante fu la premiazione del podio, con Schumacher e Barrichello evidentemente a disagio, con il solo Tiago Monteiro entusiasta per un podio inaspettatamente così facile. Il compagno di squadra Narain Karthikeyan fu il primo pilota indiano ad andare a punti in F1 mentre il giorno prima Jarno Trulli aveva portato per la prima volta una Toyota in pole position. Purtroppo per lui e per il suo team nel weekend sbagliato…

 

About The Author

Appassionato di calcio fin da bambino, ma oltre che per il pallone ho il cuore in gola anche ad ogni partenza di un GP di Formula 1. Enjoy DotSport!

Related posts