Fiorentina-Atalanta: grazie a Berisha e Toloi arriva il terzo risultato utile consecutivo neroazzurro

Fiorentina-Atalanta: grazie a Berisha e Toloi arriva il terzo risultato utile consecutivo neroazzurro

Punto importantissimo conquistato dall’Atalanta contro la Fiorentina all’ Artemio Franchi. Partita divertente, in qui le due squadre si sono alternate nel controllo della gara. Entrambe le squadre optano per il 3-4-1-2. Per la Fiorentina Bernardeschi largo a destra, con Borja Valero dietro alla coppia “di peso” Kalinic-Babacar. Gasperini inserisce di nuovo Caldara nel tridente difensivo con Toloi e Masiello. A centrocampo schiera Conti fluidificante destro, Freuler e Kessiè centrali, e Dramè largo a sinistra. Kurtic tra le linee alle spalle di Gomez e Petagna. In fase difensiva l’Atalanta marca a uomo, con uno dei tre difensori a turno a disturbare Borja Valero. In fascia sfide dirette tra Conti-Milic e Dramè-Bernardeschi. Nel secondo tempo marcatura a uomo di Gagliardini su Borja Valero e Kessiè su Vecino.
Partita divertente sin dai primi minuti, entrambe le squadre attuano un pressing offensivo mantenendo il baricentro altro al fine di recuperare palla in posizione favorevole. Berisha assoluto protagonista nel primo quarto di partita, salvando più volte la sua squadra. Dalla metà del match l’Atalanta alza l’aggressività a centrocampo, recuperando più volte palla a centrocampo e ripartendo in modo veloce. Prima Kurtic poi Conti sono riusciti ad arrivare sul fondo e a crossare basso a sostegno per Petagna, anticipato in entrambi i casi dentro l’area piccola da Astori.

Nella ripresa la Fiorentina alza il ritmo e l’intensità, iniziando a creare qualche difficoltà alla difesa atalantina. I neroazzurri sono bravissimi a sviluppare transizioni veloci, spesso grazie alla rapidità di Gomez. Tuttavia i cambi di Sousa hanno messo in difficoltà la squadra di Gasperini, che nella seconda parte del secondo tempo non è stata in grado di uscire dalla propria metà campo. La partita termina in pareggio, senza grandi occasioni da ambo i lati negli ultimi minuti.

L’ Atalanta raggiunge così il suo terzo risultato utile consecutivo, mostrando miglioramenti in entrambe le fasi di gioco. Ottima prestazione del reparto difensivo neroazzurro, sia dei singoli che come collettivo. Infatti i migliori in campo sono stati Berisha, decisivo in più occasioni, e Toloi, perfetto nella maggior parte delle chiusure. I movimenti collettivi sono stati spesso perfettamente eseguiti, riuscendo a chiudere senza grandi difficoltà Babacar e Kalinic. Leggermente sottotono Caldara, ammonito e sostituito a fine primo tempo, parzialmente “scusato” dalla febbre di metà settimana. A destra ottima prestazione di Conti, preciso in fase difensiva e puntente in quella offensiva. In mezzo Kessiè, Freuler e Kurtic, leggermente più avanzato, non hanno sofferto il centrocampo viola e grazie al loro dinamismo si sono resi pericolosi in avanti. Nota di merito a Gomez, vero trascinatore della squadra. Infatti le sue ripartenze veloci hanno messo in costante difficoltà i difensori fiorentini, più volte costretti al fallo. Buona anche l’intesa con Petagna. Il giovane attaccante si è distinto anche in questa giornata per spirito di sacrificio e maturità, nonostante la giovane età.

La squadra ha mostrato un netto passo in avanti rispetto a qualche giornata fa sia sotto il punto di vista del gioco che della mentalità. Col passare delle partite, Gasperini è riuscito sempre di più ad infondere il suo stile di gioco. La stagione è ancora lunga, ma questi punti in trasferta sono fondamentali per una salvezza tranquilla.

About The Author

Related posts