Atalanta: che impresa contro il Napoli con 7 Under 25 in campo!

Atalanta: che impresa contro il Napoli con 7 Under 25 in campo!

Terza vittoria in campionato per l’Atalanta, che all’Atleti azzurri d’Italia supera di misura il Napoli. Tre punti fondamentali per i neroazzurri, ottenuti grazie ad un’ottima prestazione collettiva e al coraggio di mister Gasperini. Infatti, a differenza delle aspettative, vengono schierati due giovani, Caldara e Gagliardini, per di più in due posizioni delicate. Caldara gioca egregiamente da centrale difensivo, pur avendo uno scomodo avversario come Milik. Gagliardini è stato protagonista di una buona prestazione, sempre ordinato e presente nella manovra.

Dall’ altra parte Sarri rinuncia al turnover e paga la stanchezza europea nei primi 45 minuti. Infatti i neroazzurri entrano in campo più determinati e vivaci, in particolare grazie alla rapidità del Papu Gomez, che mette in difficoltà sin da subito Hysaj. E’ proprio da lui che nasce l’azione del gol al nono minuto. Il suo cross dalla sinistra supera Koulibaly e colpisce Ghoulam, il rimpallo finisce in zona-Petagna, che con un potente sinistro insacca alle spalle di Reina. Solo al 20’ il Napoli si fa vedere nella metà campo avversari. Due miracoli di Berisha allontanano i partenopei dal pareggio, il primo sulla scivolata di Dramè e il secondo su Callejon. Il primo tempo si chiude con la traversa colpita dal sinistro di Dramè.

Nel secondo tempo il Napoli cresce di intensità, tuttavia senza mostrare il solito buon gioco. Sarri prova a rimediare inserendo Mertens, Gabbiadini e Giaccherini, ma le uniche vere occasioni arrivano da conclusioni da lontano. L’Atalanta ha anche l’opportunità di colpire in contropiede con Grassi, ma l’ex di giornata tira troppo debolmente.

Prima serie utile stagionale per la Dea, che esce dallo scontro contro i vice-campioni d’Italia con maggior consapevolezza del proprio livello. Ottima prestazione di gruppo, sia tattica che psicologica. Infatti i neroazzurri sono entrati in campo motivati, sapendo che solo giocando alla massima intensità avrebbero potuto superare il Napoli. E’ stata necessaria anche un po’ di spensieratezza, sottolineata anche dalla linea verde scelta da Gasperini. Infatti in campo erano presenti 5 Under 25: bomber Petagna, Freuler e Conti, oltre ai sopracitati Caldara e Gagliardini. Nella ripresa sono entrati anche Pesic e Grassi, con quest’ultimo vicino alla rete del raddoppio. Ottimi anche Gomez, Berisha e Toloi. Il “Papu” e Toloi sono finalmente tornati sui livelli dello scorso anno, dimostrando che l’interesse estivo di squadre superiori non è stato infondato.

Questa seconda vittoria consecutiva permette ai bergamaschi di uscire dalla zona retrocessione, anche se per 3 soli punti. Infatti la classifica vede 15 squadre racchiuse in 6 punti, dimostrazione della

About The Author

Related posts