FIBA Champions League, Varese cade in casa ma conquista i gironi

FIBA Champions League, Varese cade in casa ma conquista i gironi
Photo Credit To www.youtube.com

E’ stato più difficile del previsto, ma Varese supera i preliminari della FIBA Champions League ed accede alla regular season. Non è bastato al Benfica espugnare Masnago per 72-70: la Openjobmetis mantiene il vantaggio di 3 punti accumulato a Lisbona e coglie una qualificazione molto sofferta.

Già all’andata Varese aveva palesato difficoltà dal punto di vista fisico, riuscendo comunque a portare a casa una vittoria di carattere. Dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato e chiuso sul 39-39, il Benfica ingrana e tenta la fuga sul +5 con meno di 4 minuti da giocare nell’ultimo quarto, ma un parziale di 5-0 dei varesini spegne le speranze di qualificazione dei lusitani, rendendo inutili i due punti finali di Raivio.

Varese ancora una volta non legittima la sua superiorità tecnica, concedendo troppi rimbalzi agli avversari e sbagliando tantissimo dal campo: c’è ancora tanto da lavorare per raggiungere la preparazione necessaria per affrontare una stagione lunga e ricca di impegni

Eyenga conferma le buone cose lasciate vedere all’andata e con 15 punti è il top scorer di Varese, coadiuvato dai 10 di Johnson; male Maynor e Avramovic, mai realmente pericolosi a livello realizzativo e incapaci di mettere in ritmo i compagni. Nelle file del Benfica, ottima prova offensiva di Hollis (21 punti) e Morais (17 punti), mentre Raivio ancora una volta ha mostrato limiti di continuità.

Pericolo scampato dunque per la Openjobmetis, ma la qualificazione non può nascondere i problemi sorti nelle prime due uscite europee. E’ apparso comunque soddisfatto coach Moretti, che ha dichiarato: “E’ vero, abbiamo sofferto, ma ci siamo meritati la fase a gironi, che è il frutto di quanto di buono abbiamo fatto l’anno scorso. L’aver portato a casa questa qualificazioni pur giocando non ai nostri livelli è un buon segno e possiamo solo migliorare. Stasera sono stati 80 minuti molto equilibrati, come era prevedibile, e alla fine ha vinto la squadra che ci ha creduto di più”.

Varese sarà dunque inserita nel gruppo C, insieme a Ewe Oldenburg (Germania), Paok (Grecia), Neptunas Klapeida (Lituania), Rosa Radom (Polonia), ASVEL (Francia), Ventspils (Lettonia) e un’altra squara proveniente dal QR: viste le avversarie, si preannuncia un raggruppamento piuttosto duro, servirà dunque un deciso cambio di mentalità e di qualità del gioco per strappare un’importante qualificazione alla fase successiva.

 

About The Author

Aspirante giornalista ed aspirante ingegnere, preferisco Drazen Petrovic alla legge di Fick e i fade away agli integrali di linea. Su Dotsport mi occupo di basket e occasionalmente di calcio.

Related posts