Milan-Lazio 2-0, le pagelle: Bacca e Niang decidono la partita

Milan-Lazio 2-0, le pagelle: Bacca e Niang decidono la partita

Finisce 2-0 l’incontro di San Siro tra Milan e Lazio, anticipo del turno infrasettimanale di Serie A. I rossoneri riescono a vincere la seconda partita consecutiva di questo campionato senza subire gol. La Lazio, che pure non aveva sfigurato nel primo tempo, paga a caro prezzo gli errori individuali commessi.

L’inizio di partita è favorevole alla squadra ospite che si rende pericolosa. Milinkovic-Savic costringe Donnarumma ad un difficile intervento, dopo un colpo di testa sugli sviluppi di una rimessa laterale; poi è Lulic a provare dalla lunga distanza, ma il suo tiro finisce nettamente fuori. La Lazio preme fino alla mezz’ora costringendo il Milan ad uno sterile possesso palla. Al 36′, però, Parolo perde un pallone prezioso a centrocampo e Kucka lancia Bacca verso la porta di Strakosha: è l’ 1 a 0 rossonero. Bonaventura ha l’occasione per chiudere i conti già alla fine del primo tempo, ma il suo tiro viene respinto in extremis da Basta. Nella ripresa, i biancocelesti provano una reazione. Gli ingressi di Felipe Anderson e Keita non producono gli effetti sperati e il Milan colpisce ancora. Dopo l’errore clamoroso sotto porta di Niang, è lo stesso attaccante francese a procurarsi e a trasformare il rigore del definitivo 2 a 0. La Lazio ci prova ancora con qualche buona iniziativa di Keita, ma la squadra di Montella è brava a controllare la gara fino al triplice fischio di Massa.

Di seguito, le pagelle di Milan-Lazio 2-0:

MILAN

Donnarumma 6,5: Sempre attento, non commette errori. Si disimpegna bene su Milinkovic-Savic e, nella ripresa, fa valere tutti i suoi centimetri in uscita.

Calabria 7: Partita di quantità e qualità da parte del giovane terzino. Niang spreca clamorosamente un suo assist, che meritava sorte decisamente migliore.

Paletta 7: Sempre meglio la sua intesa con Romagnoli. Guida con attenzione e personalità la retroguardia rossonera.

Romagnoli 6,5: Dalle sue parti agisce Djordjevic, che viene puntualmente fermato.

De Sciglio 6,5: E’ attento nel rispettare le consegne difensive che gli ha assegnato Montella. Si concede poche puntate in attacco, ma quando lo fa dimostra di essere in forma.

Kucka 6,5: Il suo è un rientro importante per l’intera squadra. Svolge importanti compiti di copertura, indispensabili a far respirare la difesa. Fornisce a Bacca l’assist per la rete che apre le marcature.

Montolivo 6,5: Bravo nell’intercettare tanti palloni e, stasera, molto preciso anche nello smistarli. Prova di grande sostanza del capitano del Milan.

Bonaventura 6,5: E’ il regista aggiunto di Montella. Ricama svariate trame di gioco all’altezza della metà campo. Meno abile in fase di finalizzazione, è sfortunato a trovare Basta su un tiro ormai a botta sicura (Dall’82’ Honda 6: Prova qualche iniziativa personale, dimostrando un’incoraggiante vivacità).

Suso 5,5: Non è brillante come al solito nelle sue iniziative offensive. Su una di queste, crea l’occasione clamorosa sciupata da Bonaventura (Dal 68′ Locatelli 6: Gestisce con sicurezza e tranquillità i palloni che arrivano dalle sue parti).

Bacca 7: E’ freddo e non sbaglia l’occasione dell’1 a 0, a tu per tu con Strakosha. Capocannoniere della squadra e del campionato, il Milan ha fatto un vero affare a non cederlo (Dall’87’ Gomez: s.v.).

Niang 6,5: Meriterebbe 10 per l’impegno e la corsa che mette in campo. Ma l’occasione che spreca al 10′ del secondo tempo ha del clamoroso. Fortunatamente, dal dischetto è più freddo.

 

LAZIO :

Strakosha 6,5: E’ incolpevole in occasione dei gol. Dimostra buone doti tra i pali, disimpegnandosi bene sia su Bonaventura, sia su Kucka.

Bastos 5: Non una grande serata per il centrale angolano, che soffre le iniziative di Niang (Dal 46′ Keita B. 6: Riesce con velocità e dribbling a mettere un po’ di pressione alla retroguardia rossonera. Da rivedere in fase conclusiva).

De Vrij 4,5: Forse, in occasione del gol di Bacca, i difensori della Lazio stanno ancora chiedendo di lui. Un errore decisivo abbandonare la retroguardia per cercare gloria in avanti.

Radu 5: Causa il rigore del 2 a 0. Controlla benino Suso, ma anche lui va in crisi sulle accelerazioni di Niang.

Basta 6: Svolge il suo compito in maniera diligente. Non incide abbastanza in fase offensiva.

Parolo 4,5: Partita da dimenticare. E’ suo lo svarione che permette al Milan di passare in vantaggio.

Cataldi 5,5: Distribuisce bene gioco e palloni, ma non riesce ad incidere sulla partita (Dal 77′ Luis Alberto 5,5: Non brilla per iniziativa. Timido, si fa vedere poco). 

Milinkovic-Savic 6: Si rende pericoloso più di una volta durante i primi trenta minuti di gioco. Poi su di lui scala Kucka, che ne limita le iniziative.

Lulic 5,5: Si rende protagonista di qualche buona discesa sulla sinistra, senza però fornire il supporto necessario alla manovra biancoceleste.

Djordjevic  5: Viene francobollato da Romagnoli. Non riesce mai a rendersi davvero pericoloso (Dal 46′ F.Anderson 5: Le sue iniziative non sono mai efficaci. Appare svogliato).

Immobile 5,5: Prova a dare una certa pericolosità all’attacco della Lazio, ma la difesa avversaria limita opportunamente le sue incursioni.

 

About The Author

Related posts