Rugby: piove, federazione ladra!

Rugby: piove, federazione ladra!
Photo Credit To bbc

Le Zebre fermate da un nubifragio a un passo da una storica vittoria

L’inverno del nostro scontento è iniziato

Ci perdoni la FIR il gioco di parole, ma quando tutto si abbatte su di te, non resta che incolpare in alto.

In un fine settimana che ha visto i Leoni del Benetton Treviso fatti a pezzi dai gallesi Ospreys 64-10, il sorriso sarebbe arrivato dal Lanfranchi di Parma, se non ci si fosse messo di mezzo il mal tempo.

La pioggia a dirotto che ha interrotto Zebre-Connacht sul 22-10 è uno specchio della sfortuna che si abbatte sul rugby di casa nostra anche quando tutto sembra vada per il meglio.

Come una nuvola di fantozziana memoria a rovinare le tanto agognate ferie, il temporale di Parma ha lavato via quello che sembrava un barlume di luce nel buio degli ultimi anni di Pro12. Non solo una vittoria con probabile punto bonus e un bel gioco espresso in campo, ma anche il valore dell’avversario, niente meno che i campioni in carica del torneo celtico.

Con la pioggia e la grandine che rendevano in campo impraticabile, la partita sospesa e rinviata a data da destinarsi, i capi si sono abbassati e è scesa un’atmosfera di fine estate, proprio quando un temporale agostano ci ricorda che è tempo di tornare in città a sederci dietro i banchi di scuola, dove i maestri celtici ci prenderanno a bacchettate sulle mani per tutto l’inverno. Un lungo inverno, dove quando mancheranno i maestri celtici, saranno i supplenti inglesi e francesi a rincarare la dose.

About The Author

Corrispondente da Melbourne - Australia. Maniaco di rugby, appassionato di ogni sport

Related posts