Juventus-Fiorentina, le pagelle: il primo guizzo di Higuain fa gioire Allegri

JUVENTUS-FIORENTINA, LE PAGELLE: Una Juventus già in forma batte la Fiorentina molto più nettamente di quanto non dica il punteggio. In pochi si aspettavano una tale condizione di forma al 20 agosto, soprattutto contro una formazione che nella passata stagione era la seconda squadra del campionato per possesso palla. Decisivo il gol di Higuain, che ci ha messo appena 8′ per realizzare la prima rete in maglia bianconera. La Vecchia Signora ha lanciato il primo segnale alle avversarie.

 

TABELLINO

 

MARCATORI (1-0, 1-1, 2-1): Khedira (J) 37′ p.t., Kalinic (F) 25′, Higuain (J) 30′ s.t.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Dani Alves, Khedira ( 88’ Hernanes), Lemina, Asamoah, Alex Sandro; Dybala (dal 85’ Evra), Mandzukic ( 66′  Higuain). (Neto, Audero, Benatia, Rugani, Lichtsteiner, Marrone, Pjanic, Zaza, Pjaca). All. Allegri.

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, G. Rodriguez, Astori; Bernardeschi, Vecino, Badelj (65’ C. Sanchez), Alonso; Ilicic (80’G. Rossi), F. Chiesa (46′ Tello); Kalinic. (Lezzerini, Dragowski, De Maio, Zarate, M. Fernandez, Diks, I. Hagi, Babacar, Milic). All. Sousa.

 

 

 

JUVENTUS

 

Buffon 6: Spettatore non pagante. Incolpevole sul gol.

 

Barzagli 6.5: Non preciso come al solito, ma comunque se la cava con efficacia in praticamente tutti i frangenti. Curiosità: è il giocatore con più passaggi effettuati in tutta la partita.

 

Bonucci 6.5: Ordinaria amministrazione per il viterbese, che non va mai in difficoltà.

 

Chiellini 7: Se per larghi tratti della gara Kalinic è stato completamente inoffensivo, lo si deve soprattutto alla solita prova da gladiatore di Chiellini. Se poi si tramuta pure in assist-man ed imbecca Khedira in occasione del primo gol con un sontuoso cross, vuol dire che è una serata da ricordare.

 

Dani Alves 6.5: Subito nel vivo del gioco, anche se sbaglia un po’ troppi cross e palloni rispetto ai suoi standard. Molto bene – anche più di quanto fosse lecito aspettarsi – dal punto di vista difensivo: 6 tackle e 7 palloni recuperati. Record nel match.

 

Khedira 7: Tra le linee semina il panico, rivelandosi uno dei bianconeri più pericolosi. Dopo 10’ sciupa una buona occasione, ma al 37’ non lascia scampo a Tatarusanu. Entra pure nell’azione del gol del Pipita. Gioca quasi al 90’, dimostrando di essere in ottime condizioni fisiche. Aspetto non scontato. 88’ Hernanes s.v.

 

Lemina 6.5:  Si vede che deve ancora lavorare per rendere nel migliore dei modi davanti alla difesa. Tuttavia, considerando età ed inesperienza, la prova è notevole e di personalità, soprattutto in fase di contenimento. Tocca ancora troppi pochi palloni per il suo ruolo, ma la strada è quella giusta.

 

Asamoah 7: Se si pensa agli ultimi due difficili anni, immaginarsi un Asamoah così per tutta la stagione è un qualcosa che suscita eccitazione tra i tifosi bianconeri. Molto bene in entrambe le fasi, a seconda della circostanza sa agire sia in mezzo al campo che leggermente più largo.

 

Alex Sandro 6: La prova è di assoluto livello, ma ha molte responsabilità per il pareggio viola: prima causando ingenuamente il corner, successivamente perdendosi Kalinic. Errori per fortuna ininfluenti.

 

Dybala 7+: Sfiora uno dei gol più belli degli ultimi anni e gioca a tutto campo per l’intero match dispensando tanta, tanta qualità. E’ sempre una joya ammirare le sue gesta. Questo può davvero essere l’anno della consacrazione. 85’ Evra s.v.

 

Mandzukic 6.5: La solita gara da Mandzukic, generosa e preziosa sotto tutti i punti di vista. Fornisce pure un prelibatissimo assist per Sandro, col brasiliano che però sciupa tutto. 66’ Higuain 7: Ci mette appena 8’ per rivelarsi decisivo e regalare la prima vittoria alla sua nuova squadra.

 

Allegri 7: In pochi si aspettavano una Juve così straripante sin dal principio. Peccato per la sofferenza finale, ma ci sono buoni motivi per essere soddisfatti.

 

FIORENTINA

 

Tatarusanu 5.5: Non esente da colpe nel primo gol, in avvio di gara aveva rischiato molto con un rinvio mancino sciagurato.

 

Tomovic 5.5: Dal suo lato si soffre molto e non è molto aiutato dai compagni di difesa.

 

Rodriguez 5.5: Brutto errore di reparto nel secondo gol, con Khedira lasciato completamente libero in area di rigore.

 

Astori 5.5: Non dà sicurezza né difensivamente né col pallone tra i piedi.

 

Bernardeschi 6: Fa quel che può in una situazione disperata. Migliora nella ripresa, più vicino alla porta.

 

Vecino 6:Tra i suoi è forse quello che ci ha provato con più insistenza, provando a dare un po’ di ordine in mezzo al campo.

 

Badelj 5.5: Più opaco del solito, non entra in partita. 65’ Sanchez 6-: Generoso, ma un po’ troppo grezzo col pallone tra i piedi.

 

Alonso 5.5: Gli va male, si ritrova come avversari gente come Dybala e Dani Alves. Gara di sofferenza.

 

Chiesa 5+: Schierato a sorpresa, non riesce a farsi valere. Forse non era il contesto migliore per gettarlo nella mischia… 46′ Tello 6: Porta più mordente, procurandosi il corner del apreggio

 

Ilicic 5: Si capisce come mai Sousa fosse indeciso tra lui e Rossi. Pessima prova dello slavo, che non entra mai in partita.

 

Kalinic 6+: Braccato dalla monumentale marcatura bianconera, alla prima occasione castiga Buffon. Gol però inutile.

 

Sousa 5.5: Contro questa Juventus non era certo facile, ma la Fiorentina è parsa senza entusiasmo, troppo povera di idee e soluzioni. Certo, il mercato non è che abbia potuto offrire molto….

About The Author

Related posts