Genoa: si freme per il debutto in campionato contro l’ex di lusso

Genoa: si freme per il debutto in campionato contro l’ex di lusso

Il Genoa formato 2016/2017 è pronto a strabialiare: Juric è il condottiero della compagine rossoblu. Il croato sembra aver infuso la giusta carica al gruppo, che adesso è smanioso di ripagare il proprio tecnico. Il Grifone, da poche ore può contare sul nuovo acquisto Giovanni Simeone, ora ufficiale, inoltre si continuano a seguire varie piste per rinforzare la difesa e le corsie esterne, dove il tecnico vorrebbe più efficacia. Si fa strada la trattativa che porta all’avellinese Biraschi, oltre ad Edenilson (Udinese) e all’idea Barba dell’Empoli.

Con la carica giusta dovuta anche ad un precampionato esaltante, il Genoa si appresta a rifinire la preparazione in vista della partita casalinga contro il Cagliari. Si freme. Rincon e Ocampos sembrano aver smaltito le noie muscolari: faranno parte del probabile 3- 4 -3 anti Cagliari. Il Ferraris sarà rovente per merito di una tifoseria indomabile, elogiata persino dal tecnico nel post-partita di sabato scorso contro il Lecce, in Tim Cup.

Il debutto in campionato di domenica sera vedrà quindi ospiti i neopromossi isolani, guidati da un bomber d’eccezione: Marco Borriello. L’attaccante, passato alla storia  tanto per le capacità balistiche quanto per le gloriose gesta da grande amatore da ammaliare persino Belen Rodriguez, arriva al Ferraris di Genova come ex di lusso.

Per il giocatore napoletano, il Genoa è stata una delle sue favole più belle calcisticamente. Arrivato nel 2007 in un Genoa neopromosso, Borriello porta in auge il Grifone segnando 19 reti, siglando la sua prima tripletta in Serie A ai danni dell’Udinese. Quell’anno Borriello si esalta a tal punto da figurare subito dietro Del Piero e Trezeguet nella classifica cannonieri. Dopo quella stagione, inizia il suo viatico passando per Milan – da ex – che lo riscatta, Roma e Juventus. È il 31 agosto 2012 quando Borriello, di proprietà della Roma, veste la maglia della Juventus ma non viene riscattato dai bianconeri, ed ecco che riappare ancora il Genoa nella sua carriera: qui comincia un altro capitolo esaltante per l’attaccante, che pare rinfrancarsi sulle sponde del Bisagno, realizzando dodici gol. Dopo aver girato varie spiagge ed essere entrato nelle grazie di tante donne, la parabola di Borriello arriva ad avere diverse involate: la sua carriera è stata costellata anche da stagioni sfortunate ed infortuni, ma è stato sempre protagonista, in qualche modo.

Nel 2015, sempre di proprietà della Roma, Marco Borriello torna a Genova, per la terza volta, collezionando otto presenze e zero gol. Sabato arriverà d’avversario con la maglia del Cagliari,  in uno stadio che non gli farà mancare l’affetto, ma con i difensori genoani pronti a rendergli la vita difficile.

 

About The Author

Related posts