Test Montmelò, le dichiarazioni di Vettel, Raikkonen e Marchionne

Test Montmelò, le dichiarazioni di Vettel, Raikkonen e Marchionne

Il Mondiale comincerà il 20 marzo in Australia ma i quattro giorni di test a Barcellona sul circuito del Montmelò hanno permesso alla Formula 1 di scaldare gomme e motori. In particolare per la Ferrari, che dopo la presentazione ufficiale della SF16-H non vedeva l’ora di scendere in pista per testare le potenzialità della nuova vettura.

Nella mattinata di martedì Sebastian Vettel è stato il più veloce con il tempo di 1’22″810. Queste le sue dichiarazioni: “Sappiamo che c’è ancora molto lavoro da fare e tanti chilometri da accumulare, ma è importante che la vettura reagisca bene alle regolazioni. Ci sono tanti pezzi nuovi, ma la monoposto è un sicuro passo avanti e tutti qui sono felici. Dietro questa vettura ci sono l’impegno e il sudore di tante persone, abbiamo lavorato su tantissime cose: sono tante le aree da sistemare e capire. Avevamo delle aspettative, poi vai in pista e le devi confrontare facendo tanti controlli e regolazioni”.

Nell’ultima giornata di prove invece ad essere il più veloce è stato Kimi Raikkonen, che ha preceduto Kvyat della Red Bull con il tempo di 1’23″477: ”Con una macchina così nuova c’è sempre qualcosa da provare ed è necessario controllare tutto. Questo genere di prove è sempre laborioso, ma è sempre meglio fare tutte le verifiche possibili se non si vogliono avere problemi durante il campionato. Non so se questa sarà una buona macchina, nessuno può dirlo, ma sembra averne le potenzialità. Pensiamo a noi stessi e cerchiamo di prepararci al meglio, perché dipenderà solo da noi se vogliamo trovarci poi in buona posizione. Certo, possiamo migliorare”.

Il Presidente Marchionne ha invece scritto una lettera ai soci azionisti nella quale ha sottolineato come “la tradizione sportiva della Ferrari non è solo la chiave per l’innovazione per le nostre vetture stradali: è fondamentale per il valore del nostro marchio. Lavoreremo senza sosta per far tornare la Ferrari campione del mondo, investendo dove necessario”.

About The Author

Appassionato di calcio fin da bambino, ma oltre che per il pallone ho il cuore in gola anche ad ogni partenza di un GP di Formula 1. Enjoy DotSport!

Related posts