Tonut, che prova! Big match alla Reyer

Tonut, che prova! Big match alla Reyer
Photo Credit To youtube

Finisce con una vittoria della Reyer Venezia il revival della semifinale scudetto dello scorso anno contro la Reggiana. Emiliani alla terza sconfitta consecutiva tra campionato e coppa, dopo i cenni di ripresa evidenziati in campionato nel mese di ottobre.

Atmosfera surreale all’inizio del match per ricordare le vittime della strage di Parigi e, in particolare, Valeria Solesin, studentessa veneziana vittima dell’attentato. Primo quarto di grande intensità per la Reyer che si affida al grande momento di forma di Phil Goss che comincia subito a dettare legge, dalla media e dalla lunga distanza. Dall’altra parte, il duo, Gentile-Della Valle si dimostra impeccabile dai 6,75. Sul finale dei primi dieci minuti, salgono in cattedra, Kaukenas e De Nicolao che consentono alla Reggiana di portarsi in vantaggio per la prima volta. All’ultimo secondo però, Goss compie un’autentica magia capitalizzando nel migliore dei modi un gioco potenziale da 4 punti e riportando il match in parità. Secondo quarto che si apre con una bomba di Tonut e con la risposta di Kaukenas, intervallata dal canestro da sotto di Silins. Le squadre rispondono colpo su colpo ai rispettivi tentativi di allungo, ma l’ex capitano di Siena si dimostra letale da qualsiasi posizione. Si va dunque all’intervallo lungo con la Pasta Reggio avanti di due punti.

Nella ripresa parte il leit-motive non cambia, con sorpassi e contro sorpassi da una parte all’altra. Sale in cattedra, Pietro Aradori che con 9 punti consecutivi porta la Reggiana sul +7. I padroni di casa non ci stanno e si riportano immediatamente sotto grazie a una sontuosa prova di Owens e al cinismo di Bramos, ma ci pensa Lavrinovic a tenere a distanza di sicurezza una Venezia disattenta in fase difensiva. Ultimi dieci minuti di grandi emozioni che si aprono con cinque punti di fila della Reyer, griffati da Viggiano e Owens. A 6′, grande giocata di Tonut che ottiene fallo più canestro, mentre Ress colpisce dalla media. Il triestino classe ’93 si ripete poco dopo con 4 punti consecutivi, che rifilano un +5 alla Reggiana. Gli ultimi tentativi degli uomini di Menetti vengono controllati da Venezia, nonostante la prova di un Lavrinovic semplicemente perfetto. Finisce dunque con un 86-81 per i padroni di casa il big match della sesta giornata, con la Reggiana obbligata a riscattarsi già dal match di Eurocup in quel di Brindisi.

VENEZIA: Goss 14, Owens 15,Peric 4, Green 7, Bramos 11,Ortner 2, Ress 6, Tonut 12, Ruzzier 4, Viggiano 2, Jackson 4.

REGGIANA: Gentile 12,Della Valle 8, Aradori 12, Lavrinovic 20,Pechacek 4, Polonara 4, Silins 8, De Nicolao 5, Kaukenas 8.

 

 

About The Author

Barlettano, classe 1997, frequenta il Liceo Classico "Casardi" e sogna di diventare un giornalista sportivo. Collabora anche con la testata, Voci di Sport.

Related posts