Serie A: Finalmente si ricomincia

Serie A: Finalmente si ricomincia

Dal 4 all’8 ottobre 2015, si gioca la prima giornata del campionato italiano di basket, con la Dinamo Sassari in cerca di riconferme e l’EA7 Armani Milano che lotterà per riconquistare il tricolore, mentre Umana Reyer Venezia e Grissin Bon Reggio Emilia, tenteranno di fare lo sgambetto alle favorite.

Virtus Bologna – Umana Reyer Venezia: la prima giornata mette a confronto la squadra allenata da Recalcati, che raggiunge le 900 panchine in serie A, e la Virtus Bologna, squadra dai molti problemi.
I veneti partono favoriti sia per l’esperienza, sia per il gioco, sia per i giocatori a disposizione, tra i quali spiccano Peric e il confermato Goss, oltre al geniale Ress, spesso determinante, durante lo scorso campionato, nei minuti cruciali delle partite.
Per quanto riguarda la compagine emiliana non ci sono nel suo roster giocatori esperti, tranne Ray Allan che potrà far crescere le giovani promesse, in particolare Simone Fontecchio.

Giorgio Tesi Group Pistoia – Enel Brindisi: si tratta di una partita aperta a tutti i risultati,
con i toscani che vogliono cominciare questo campionato con una vittoria per avviare un percorso che li porti a migliorare la classifica della scorsa stagione, i pistoiesi non annoverano nel loro roster giocatori in grado di spostare gli equilibri di una partita.
La squadra pugliese, reduce dai play-off dello scorso campionato, è stata rinnovata, con l’acquisto del campione d’Italia Kenneth Kadji, dalla Dinamo Sassari, e di Scott Durand dall’Hapoel Tel Aviv, mentre è stato confermato Cournooh.

Openjobmetis Varese – Pasta Reggia Caserta: anche questo incontro potrebbe essere equilibrato, ma con un leggero vantaggio per i varesini, che possono contare su Mouhammad Faye e su Varanauskas, giocatori che potrebbero essere fondamentali per raggiungere l’obiettivo di ritornare tra le grandi.
Caserta, dopo il ripescaggio, avvenuto a seguito dell’autoretrocessione della Virtus Roma in serie A2 per mancanza di sponsor, dovrà lottare, già a partire da questa partita, per rimanere nella massima serie.

Sidigas Avellino – Consultinvest Pesaro: Altra partita dal risultato incerto, i campani hanno la possibilità di schierare sul parquet giocatori con un’ottima conoscenza del campionato italiano, come lo statunitense Leunen e Cervi, ex Grissin Bon.
Per quanto riguarda i marchigiani, si può dire che non si tratta certamente di una squadra esperta, ma sarà senz’altro una compagine dotata della spavalderia tipica dei giovani, visto che il suo giocatore più “anziano”, McKissic è del 1990.

Betaland Capo D’Orlando – Acqua Vitasnella Cantù: i lombardi sulla carta sono i favoriti, anche se non sono stati confermati Stefano Gentile, ora a Reggio Emilia, e Metta World Peace. La stella in questa squadra profondamente rinnovata è Ross LaQuinton, che cercherà di non far rimpiangere Stefano Gentile.
I siciliani ripartono con una squadra profondamente rinnovata, la cui bandiera è Gianluca Basile, che con i suoi quarant’anni è il veterano della serie A e sarà il punto di riferimento in campo per tutti i suoi compagni e in particolare per i più giovani.

Banco di Sardegna Sassari – Vanoli Cremona: I campioni d’Italia in carica hanno i favori del pronostico, pur avendo rinnovato il roster, con le partenze di Sanders, Dyson e Sosa, rimpiazzati dall’arrivo di Haynes, Varnado ed Eyenga. I sardi hanno però riconfermato il loro miglior giocatore dello scorso campionato, David Logan.
La squadra di Cremona ha tra le le sue fila giocatorti esperti, come Luca Vitali, Marco Cusin e Deron Washington, che potrebbero mettere in difficoltà i campioni d’Italia.

Manital Torino – Grissin Bon Reggio Emilia: Reggio Emilia sulla carta parte favorita, anche se non si può escludere che i piemontesi, sulle ali dell’entusiasmo per la promozione in A1, possano tentare il colpaccio.
L’Auxilium Torino ha un roster di tutto rispetto con giocatori d’esperienza, come Jacopo Giachetti e Mancinelli e altri di grosso spessore tecnico, come Ivanov e White.
La Grissin Bon ha in teoria la possibilità di mettere in campo la squadra più forte della Serie A1, avendo a disposizione giocatori come Lavrinovic, Kaukenas, Stefano Gentile, Polonara, Aradori e Della Valle.

Dolomiti Energia Trentino – EA7 Armani Milano: Partita incerta perchè la squadra di Trento vorrà iniziare con il piede giusto e Milano arriverà con tante incognite, dovute soprattutto ai moltissimi cambiamenti del roster, con solo due giocatori confermati e un un nuovo coach.
La regia della squadra di Trento sarà nelle mani di Poeta, giocatore esperto. Da notare che il miglior giocatore dello scorso campionato, Mitchell, non è stato confermato.
Milano riparte dal suo capitano Alessandro Gentile e da Bruno Cerella, che saranno supportati da Lawal, Jenkins e da Simon, stella della nazionale croata agli europei appena conclusi.

About The Author

Related posts