Amstel Gold Race: domani al via la settimana delle Ardenne

Amstel Gold Race: domani al via la settimana delle Ardenne
Photo Credit To YouTube, Lazycyclingtv

Conclusa la settimana del Pavé, con il trionfo di John Degenkolb alla Parigi-Roubaix, il mondo del ciclismo si sposta sulle Ardenne per l’ultima parte della Campagna del Nord. Il trittico Amstel Gold Race-Freccia Vallone-Liegi si apre domani con la 50^ edizione della classica olandese.

Il percorso. Un tracciato molto impegnativo quello dell’Amstel, che rispetto agli ultimi anni prevede un cambiamento importante: il finale si svolgerà su un circuito di circa 50 km che ricalca quello del mondiale 2012 e l’arrivo non sarà più in cima al mitico muro del Cauberg, che verrà affrontato 4 volte nel corso della gara, ma a Valkenburg, 3 km più in là. In totale, i corridori dovranno percorrere 258 km e affrontare 34 strappi su salite strette e tortuose con pendenze quasi sempre superiori al 10%, per un dislivello generale di oltre 4.000 metri (qualcosa di simile a un tappone dolomitico).

I favoriti. Non è facile prevedere chi sarà il vincitore dell’Amstel Gold Race, anche se indiscutibilmente tutte le attenzioni sono puntate sul capitano della BMC Philippe Gilbert, alla ricerca del poker di successi dopo quelli del 2010, 2011 e 2014. Gli sfidanti principali del belga saranno gli spagnoli Alejandro Valverde (Movistar) e Joaquin Rodriguez (Katusha), in gran forma dopo il Giro dei Paesi Baschi, il campione del mondo Michal Kwiatkowski (Etixx-QuickStep), il duo australiano della Orica-GreenEdge formato da Michael Matthews e Simon Gerrans, oltre all’altro belga Jelle Vanendert (Lotto Soudal), all’irlandese Daniel Martin (Cannondale-Garmin), al colombiano Sergio Henao (Sky) e a Bauke Mollema (Trek) e Tom Dumoulin (Giant-Alpecin), che cercheranno di ridare all’Olanda il successo nella classica di casa 14 anni dopo Erik Dekker.

Gli italiani. La pattuglia azzurra al via dell’Amstel Gold Race sarà molto nutrita (oltre 30 corridori). Le speranze di vittoria sono affidate a chi è già riuscito a vincere questa classica, come Enrico Gasparotto (Wanty-Gobert), Damiano Cunego (Nippo-Vini Fantini) e il super-veterano Davide Rebellin (CCC Sprandi), ma attenzione anche a Fabio Felline (Trek) e Diego Ulissi (Lampre-Merida). Occhi puntati, infine, su Vincenzo Nibali: il capitano dell’Astana arriva da un lungo ritiro in altura sul Monte Teide e si presenta all’Amstel per cercare la gamba in vista dei primi due obiettivi stagionali, la Liegi-Bastogne-Liegi e il Giro di Romandia.

Amstel Gold Race. Albo d’oro recente
2005. Danilo DI LUCA (Ita)
2006. Frank SCHLECK (Lux)
2007. Stefan SCHUMACHER (Ger)
2008. Damiano CUNEGO (Ita)
2009. Sergej IVANOV (Rus)
2010. Philippe GILBERT (Bel)
2011. Philippe GILBERT (Bel)
2012. Enrico GASPAROTTO (Ita)
2013. Roman KREUZIGER (Cze)
2014. Philippe GILBERT (Bel)

In tv. L’Amstel Gold Race sarà trasmessa in diretta in chiaro su RaiSport 1 a partire dalle ore 13:05, per poi proseguire su Rai 3 dalle 15:05. Come di consueto, sarà possibile seguire la gara anche su Eurosport con collegamento dalle ore 14:00.

About The Author

Related posts