Final Climb Ladies, Val di Fiemme: le interviste delle protagoniste

Le interviste della Final Climb Ladies della Val di Fiemme Justyna Kowalczyk Questa è la mia terza vittoria consecutiva al Tour de Ski, non ho parole per esprimere la mia gioia. Quest’anno ho lottato per la vittoria fin dalle prime tappe, per fortuna sono sempre stata bene fisicamente e questo mi ha permesso di gareggiare al top. La Final Climb è una gara affascinante ma anche estremamente faticosa, mi ha regalato grandi soddisfazioni ma, ogni volta, mi incute sempre un po’ di timore, fino alla fine non si può prevedere l’esito, per fortuna la mia condizione oggi era perfetta e sono arrivata al traguardo con un ottimo tempo. Spero che la Val di Fiemme mi porti bene anche nel 2013 con i Campionati del Mondo. Marit Bjoergen Oggi ho segnato il terzo tempo e mantenuto la 2.a posizione del Tour de Ski, certo avrei preferito vincere ma Justyna Kowalczyk era in forma migliore e mi sono dovuta accontentare. Il bello dello sci è proprio questo, bisogna saper imparare dalle sconfitte e andare avanti, tuttavia per me il 2° posto in questo circuito vale già molto. Ho qualche rammarico, avrei potuto dare di più nelle prime tappe, in questo modo la sfida tra me e Justyna non sarebbe stata così “tirata” fino all’ultimo. Therese Johaug Questa è la mia gara, è dura ma anche entusiasmante e unica, sono felice di aver registrato un ottimo tempo anche quest’anno. In generale amo molto le gare qui in Val di Fiemme, i paesaggi sono stupendi e l’organizzazione sempre impeccabile. L’anno prossimo avrò modo di passare molto tempo qui visto che ci sono i Campionati del Mondo, mi allenerò duramente con l’obiettivo di portare a casa una medaglia, o chissà, magari anche qualcuna in più. Virginia De Martin Topranin Non posso che sorridere in vetta al Cermis, arrivare qui è già di per sé una grandissima soddisfazione. Questo Tour de Ski per me si conclude con il segno positivo, oggi ho guadagnato una posizione in classifica e, in generale, sono soddisfatta di come ho portato a termine le gare. Qualche dubbio per la gara di oggi ce l’avevo, la tecnica pattinata non è quella che preferisco e il Cermis è sempre un giudice severo, tuttavia me la sono cavata bene. Stasera mi aspetta un’altra gara a Feltre, insieme ad Elisa (Brocard, ndr), la Final Climb invece di stancarmi mi ha dato una carica fortissima, merito del pubblico che ogni anno è sempre più numeroso. Elisa Brocard Sono molto felice di come è andata oggi, dopo 9 tappe la stanchezza accumulata era parecchia per tutte noi e dunque il mio obiettivo era quello di registrare un buon tempo, senza strafare. La tecnica libera mi si addice e questa pista è splendida, una prova di forza identica sia al maschile sia al femminile, caratteristica insolita che rende questa tappa unica e fantastica. Debora Agreiter Certo in televisione il Cermis fa meno paura! Vederlo da spettatori è una cosa, ma gareggiare è tutta un’altra storia. Oggi è stata una giornata splendida, agonisticamente parlando, per me era già un grande obiettivo portare a termine questa tappa spettacolare, aver concluso con un tempo così buono è un regalo ancora più grande. Foto Val di Fiemme

About The Author

Related posts