FCA Autonomy e Blablacar

 

Il 3 dicembre è stata la “Giornata Internazionale delle persone disabili”, istituita dal programma di azione mondiale per le persone disabili adottato nel 1982 dall’Onu. Secondo un rapporto Istat intitolato “Conoscere il mondo della disabilità”, presentato in un incontro organizzato dal Cip e dall’Inail alla presenza del presidente della Repubblica Mattarella, in Italia le persone con disabilità sono tre milioni e centomila, pari al 5,2% della popolazione. In prevalenza anziani, 990mila sono donne. Anche quest’anno Fiat Chrysler Automobiles ha aderito a questa giornata speciale, stavolta con un progetto condiviso tra FCA Autonomy e BlaBlaCar, la più grande piattaforma di carpooling al mondo. L’obiettivo era quello di scoprire e riprendere in video le reazioni degli utenti alla vista di un disabile alla guida di una vettura prenotata proprio conBlaBlaCar, il servizio che, lo ricordiamo, mette in contatto automobilisti con posti liberi a bordo con passeggeri che viaggiano nella stessa direzione su tratte lunghe in media 300 km e che ha creato, di fatto, una nuova rete di trasporto comoda, accessibile e di facile utilizzo. In questi anni, nei confronti dei disabili, “si sono messi in atto e portati avanti processi inclusivi, ma non è ancora sufficiente, perché i pregiudizi producono, oltre alle barriere fisiche, anche limiti all’accesso all’educazione per tutti, all’occupazione e alla partecipazione”, come ha sottolineato anche il Papa nel Messaggio per la Giornata mondiale delle persone con disabilità.

A guidare le auto condivise per “l’esperimento”, una Fiat 500 e una Fiat Tipo, i passeggeri hanno dunque trovato Antonio e Giulia, rispettivamente insegnante di educazione fisica e sostegno alle scuole medie, appassionato di viaggi e di sport che continua a praticare anche dopo il suo incidente, e tennista professionista tra le prime al mondo di wheelchair tennis. Ma soprattutto due persone piene di energia e vita, che hanno mostrato ai loro compagni di viaggio come la disabilità non può essere un limite a vivere una vita normale, così come non rende le persone come invece fanno il carattere, la personalità o le esperienze personali. FCA Autonomy, che da oltre venti anni è vicina alle tematiche legate alla mobilità delle persone disabili, ha voluto così dare un contributo alla “Giornata Internazionale delle persone disabili”, nell’ottica di un impegno a 360 gradi che mira, oltre a sensibilizzare i cittadini e le istituzioni con iniziative come quella appena descritta, a supportare concretamente chi presenta limitazioni motorie, sensoriali o intellettive consentendogli di muoversi in totale autonomia e libertà con le sue auto e i suoi veicoli commerciali, e aiutando il disabile a ottenere perfino la patente speciale tramite l’attività dei Centri di Mobilità presenti in tutta Italia.

[smiling_video id=”107799″]


[/smiling_video]

About The Author

Giornalista, scrittore e Social Media Editor, è una delle firme storiche di Multiplayer.it. Ma in diciotto anni di attività ha anche diretto il settimanale Il Ponte e scritto per diversi siti, quotidiani e periodici di videogiochi, cinema, società, viaggi e politica. Tra questi Microsoft Italia Tecnologia, Game Arena, PlayStation Magazine, Kijiji, Movieplayer.it, ANSA, Sportitalia, TuttoJuve e Il Fatto Quotidiano. Fa parte di Giornalisti Senza Frontiere ed è spesso impegnato in scenari di guerra come la Siria e la Libia.

Related posts