Basket risultati e classifica 22 giornata serie A: Milano non abdica

Basket risultati e classifica 22 giornata serie A: Milano non abdica

Basket risultati e classifica 22 giornata serie A: il punto

Continua senza intoppi la marcia dell’Olimpia Milano, che coglie contro Trento la quinta vittoria consecutiva in campionato; non molla Venezia, sempre appaiata ai meneghini in testa alla classifica. Cade nuovamente Avellino contro una Varese in forma smagliante, sconfitte per Torino e Brescia. In coda Pesaro perde la sfida salvezza contro Brindisi.

L’anticipo della giornata offre un match estremamente equilibrato fra l’EA7 Milano e la Dolomiti Energia Trento: finisce 88-80 per gli uomini di Pianigiani, che sono lucidi nel finale ad approfittare dell’espulsione di Sutton per controllare il punteggio e portare a casa la vittoria, mentre coach Buscaglia recrimina per non aver portato a casa due punti fondamentali nella corsa playoff. Straordinaria prova realizzativa di Micov con 28 punti, supportato dai 14 a testa di Goudelock e Cinciarini, per Trento ci sono i 16 di Flaccadori, 15 con 7 assist di Shields, 13 e 9 rimbalzi di Hogue, 13 di Sutton e 12 di Gomes.

Importante vittoria esterna per Reggio Emilia, che sbanca il campo di Pistoia e si porta a 2 punti dalla zona playoff (con una gara in meno). La Grissin Bon si proietta così nel migliore dei modi  alla difficilissima sfida di Eurocup contro il Lokomitv Kuban, mentre la The Flexx rimane a 4 punti dall’ultima posizione in graduatoria. Coach Menetti ringrazia De Vico che realizza il career high (17), cui si aggiungono gli 11+13 di J.Wright, i 12 di C.Wright e i 10 di Reynolds, mentre per Pistoia in doppia cifra vanno Laquintana (15), McGee, Diawara, Mian e Moore, tutti a quota 11.

Avellino ha perso il ritmo in campionato e a certificarlo ci pensa la Openjobmetis Vares, che si risolleva dopo due sconfitte consecutive e alimenta il sogno di raggiungere la post season, grazie soprattutto alle grandi prove dell’MVP di giornata Okoye (26+8), Avramovic (13) e Vene (12). La Sidigas è solo Rich (22) e Wells (15) e vede allontanarsi, forse in via definitiva, il primo posto in classifica.

Nuovo stop (il terzo nelle ultime quattro gare) per Brescia: la Virtus Bologna espugna il PalaGeorge e si avvicina in classifica proprio alla squadra di coach Diana, che comunque mantiene quattro punti di vantaggio. Non bastano i fratelli Vitali (per Michele 22 punti, per Luca 11 con 10 assist), coadiuvati da Hunt (12+10), alla Leonessa  per avere la meglio sulla Segafredo, che si gode Gentile (19+7), Slaughter (15+10), Aradori (13) e Lafayette (11).

La Happy Casa Brindisi si aggiudica la sfida salvezza contro la VL Pesaro, incapace di dare continuità alla vittoria di settimana scorsa contro Capo d’Orlando, e fa un deciso passo verso la salvezza: Nic Moore è, come al solito, incontenibile (22), buone risposte arrivano anche da Suggs (14), Lydeka (12), Mesicek (11) e Tepic (10). Tra gli uomini di coach Leka si salvano Dallas Moore (17), Omogbo (17), Clarke (16), Mika (11) e Ancellotti (10).

Sassari, dopo l’incredibile eliminazione in Europe Cup contro il La Portel, si conferma in striscia positiva in campionato e, scollinando i 100 punti, ha la meglio fuori casa di una Capo d’Orlando in caduta libera e pericolosamente vicina all’ultimo posto in classifica. Per i padroni di casa le migliori prestazioni arrivano dai nuovi: ci sono i 23 di Faust, 17+11 di Knox, 16 di Likhodey, 12 di Kulboka e Stojanovic. Per il Banco di Sardegna ennesima buona prova di Polonara (20+7+5), coadiuvato da Jones (18+7), Pierre (18), Bostic (16), Stipcevic (14) e Bamforth (11).

Con il rotondo successo contro Cantù (107-83), Venezia rimane appaiata a Milano in vetta alla classifica: i campioni d’Italia uscenti sembrano aver trovato il ritmo giusto e si candidano come principale antagonista dei meneghini per la lotta al titolo. Da segnalare i 6 uomini in doppia cifra della Reyer: Watt (18), Biligha (15), Peric (14), Haynes (11), Bramos (10) e Jenkins (10+8). Tra gli uomini di Sodini belle prove di Culpepper (18), Smith (14), Thomas (15+8) e Chappell (14).

La giornata si chiude con la solida vittoria di Cremona sulla Fiat Torino, alla seconda sconfitta consecutiva: l’equilibrio tra i due roster regge fino all’espulsione di Vujacic a metà secondo quarto (antisportivo e doppio tecnico), che regala l’inerzia della partita alla Vanoli. Coach Sacchetti assiste allo show degli scatenati Martin (24) e Johnson-Odom (20), supportati da Fontecchio (13) e Ruzzier (10). Per la Fiat Torino, che preferisce il silenzio stampa dopo il match in polemica con le decisioni arbitrali, 22 del solito Garrett, 12+8 di Mbakwe e 10 di Washington, e poco altro.

Basket risultati e classifica 22 giornata serie A: i risultati

EA7 Emporio Armani Milano  – Dolomiti Energia Trento 88  80
The Flexx Pistoia  – Grissin Bon Reggio Emilia 74 78
Openjobmetis Varese  – Sidigas Avellino 82 75
Germani Basket Brescia  – Segafredo Virtus Bologna 66  70
Happy Casa Brindisi  – VL Pesaro 93 83
Betaland Capo d’Orlando  – Banco di Sardegna Sassari 89 103
Umana Reyer Venezia  – Red October Cantù 107 83
Vanoli Cremona  – Fiat Torino 92 70

Basket risultati e classifica 22 giornata serie A: la classifica

 Umana Reyer Venezia  34 (17-5)
 EA7 Emporio Milano Milano  34 (17-5)
 Sidigas Avellino  30 (15-6)
 Germani Basket Brescia  28 (14-7)*
 Segafredo Virtus Bologna  24 (12-10)
 Banco di Sardegna Sassari  24 (12-10)
 Fiat Torino  22 (12-10)
 Dolomiti Energia Trento  22 (11-11)
 Red October Cantù  22 (11-11)
 Vanoli Cremona  22 (11-11)
 Grissin Bon Reggio Emilia  20 (10-11)*
 Openjobmetis Varese  18 (9-13)
 Happy Casa Brindisi  14 (7-15)
 The Flexx Pistoia  14 (7-15)
 Betaland Capo d’Orlando  10 (5-17)
 VL Pesaro  10 (5-17)

* Una partita in meno.

Basket risultati e classifica 22 giornata serie A: il prossimo turno

Il prossimo turno di campionato andrà in scena nel weekend del 24 e 25 marzo.

Betaland Capo d’Orlando  – Germani Basket Brescia
Sidigas Avellino  – EA7 Emporio Armani Milano
Segafredo Virtus Bologna  – Happy Casa Brindisi
The Flexx Pistoia  – Umana Reyer Venezia
Red October Cantù  – Fiat Torino
Banco di Sardegna Sassari  – Openjobmetis Varese
VL Pesaro  – Dolomiti Energia Trento
Grissin Bon Reggio Emilia  – Vanoli Cremona


About The Author

Aspirante giornalista ed aspirante ingegnere, preferisco Drazen Petrovic alla legge di Fick e i fade away agli integrali di linea. Su Dotsport mi occupo di basket e occasionalmente di calcio.

Related posts