Basket risultati e classifica 21 giornata serie A: Milano non si ferma più

Basket risultati e classifica 21 giornata serie A: Milano non si ferma più

Basket risultati e classifica 21 giornata serie A: il punto

Non si ferma la corsa di Milano e Varese, che sbancano i campi rispettivamente di Bologna e Torino e restano appaiate in testa alla classifica, tiene il passo Avellino che passa in casa contro Brindisi in attesa del recupero di Brescia. Con la rotonda vittoria contro Cremona Sassari invece entra nelle prime otto, successo fondamentale invece per Pesaro in ottica salvezza.

L’anticipo del 21° turno vede sfidarsi Trento e Varese: la Dolomiti Energia regola gli uomini di coach Caja con una prova ordinata, tenendo lontani gli avversari nonostante vari tentativi di rimonta e confermando la volontà di rimanere aggrappati alla zona playoff. Ottima la prova di Gomes, autore di 20 punti ed 8 rimbalzi, bene anche Franke (13), Sutton (12) e Silins (11). I soliti Okoye (19) ed Avramovic (13), coadiuvati da Cain (13+7) e Vene (14), non bastano per tentare l’assalto alle prime otto della classifica.

Nella partita degli ex Sassari coglie un fondamentale successo contro Cremona che permette alla truppa di Pasquini di risalire la china e conquistare la sesta piazza della graduatoria, ribaltando anche la differenza canestri dell’andata. Mai in discussione la vittoria dei padroni di casa, trascinati da Bostic (20+5 assist), Planinic (23) e Polonara (20+8 rimbalzi), che controllano il ritmo della partita fin dall’inizio al cospetto di una Vanoli troppo timida per impensierirli. Per Sassari in doppia cifra va anche Pierre (13), coach Sacchetti invece si consola con i buoni segnali pervenuti da Portannese, Drake Diener e Martin (tutti a quota 15 punti) e Fontecchio (12).

Domenica amara per la Fiat Torino di Galbiati, che perde la sua prima partita in Italia da head coach per mano di un’autoritaria Venezia: l’82-90 con cui si conclude il match non rende giustizia al netto divario tra le due squadre, con i padroni di casa spesso non in grado di contenere l’esuberanza offensiva del quintetto messo in campo da De Raffaele. Con questo successo Venezia rimane appaiata in testa insieme a Milano, mentre i gialloblu rimangono fra le prime otto nonostante vedano la classifica accorciarsi ulteriormente.  Torino è solo Garrett (25) e Mbakwe (15+15), mentre Venezia porta ben sei uomini in doppia cifra: Jenkins (15+6 assist), Daye (13), De Nicolao (13), Watt (13), Haynes (12) e Biligha (10).

Non si ferma la marcia in campionato di Milano, che passa al Paladozza al cospetto della Virtus Bologna dell’ex Gentile, al rientro in campo dall’infortunio patito in coppa Italia. Nonostante la modesta prova di Goudelock (solo 4 punti per il “mini Mamba”), Tarczewski (10+8) e Gudaitis (13) fanno la voce grossa sotto canestro permettendo ai meneghini di scappare nel primo tempo e rimanere in controllo per il resto della partita. Per coach Pianigiani in doppia cifra va anche Micov (10), mentre per la Segafredo Slaughter (17+7) prova a lottare, Lafayette e Aradori combinano 25 punti ma non bastano per strappare la vittoria.

Avellino riprende la marcia superando senza grosse difficoltà Brindisi tra le mura amiche e conquistando il terzo posto solitario in classifica: coach Sacripanti può anche sorridere per il positivo debutto casalingo di Lawal, fondamentale per il rush finale della stagione vista anche l’assenza forzata di N’Diaye. Fitipaldo (18), Rich (14) e Wells (12) conducono al successo la Sidigas, per Brindisi troviamo a quota 11 punti Mesicek, Suggs, Moore e Lydeka.

Ritorno al successo fondamentale per la VL Pesaro che sconfigge in un’autentica sfida salvezza Capo d’Orlando: serve un rimonta ed un overtime agli uomini di Leka per avere la meglio su una Betaland mai doma ma che alla fine ha dovuto cedere di fronte alla maggiore energia dei padroni di casa, trascinati sotto le plance da un decisivo Mika (10+17), cui si aggiungono i vari Moore (17), Omogbo (15), Bertone (15) e Clarke (13). Per coach Di Carlo da sottolineare le prove di Stojanovic (20+8), Likhodey (19) e Faust (10).

Continua a stupire Cantù, che sfonda il muro dei 100 punti ed ha la meglio contro una Pistoia semplicemente impotente di fronte all’ottima prestazione offensiva dei giocatori di Sodini.  La Red October conquista così il settimo posto e crede sempre più fermamente al sogno playoff, obiettivo insperato all’inizio della stagione, mentre coach Esposito naviga ancora in acque agitate. Ben sette i canturini in doppia cifra: sono Smith (21), Burns (17+15), Chappell (14), Thomas (13), Ellis (13), Culpepper (13) e Cournooh (10), mentre per la The Flexx ci sono i 18 di Mian, i 13 di Laquintana e Gaspardo ed i 10 di McGee.

 

Basket risultati e classifica 21 giornata serie A: i risultati

Dolomiti Energia Trento  –  Openjobmetis Varese 82  74
Banco di Sardegna Sassari  – Vanoli Cremona 102 86
Fiat Torino  – Umana Reyer Venezia 82 90
Segafredo Virtus Bologna  – EA7 Emporio Armani Milano 67  73
Sidigas Avellino  – Happy Casa Brindisi 89 71
VL Pesaro  – Betaland Capo d’Orlando 81  81
Red October Cantù  – The Flexx Pistoia 106  85
Grissin Bon Reggio Emilia  – Germani Basket Brescia  *

* La partita si disputerà il 4 aprile a causa degli impegni di Eurocup di Reggio Emilia.

Basket risultati e classifica 21 giornata serie A: la classifica

 Umana Reyer Venezia  32 (16-5)
 EA7 Emporio Milano Milano  32 (16-5)
 Sidigas Avellino  30 (15-6)
 Germani Basket Brescia  28 (14-6)*
 Fiat Torino  24 (12-9)
 Banco di Sardegna Sassari  22 (11-10)
 Red October Cantù  22 (11-10)
 Segafredo Virtus Bologna  22 (11-10)
 Dolomiti Energia Trento  22 (11-10)
 Vanoli Cremona  20 (10-11)
 Grissin Bon Reggio Emilia  18 (9-11)*
 Openjobmetis Varese  16 (8-13)
 The Flexx Pistoia  14 (7-14)
 Happy Casa Brindisi  12 (6-15)
 Betaland Capo d’Orlando  10 (5-16)
 VL Pesaro  10 (5-16)

* Una partita in meno.

Basket risultati e classifica 21 giornata serie A: il prossimo turno

Il prossimo turno di campionato andrà in scena nel weekend del 17 e 18 marzo.

EA7 Emporio Armani Milano  – Dolomiti Energia Trento
The Flexx Pistoia  – Grissin Bon Reggio Emilia
Openjobmetis Varese  – Sidigas Avellino
Germani Basket Brescia  – Segafredo Virtus Bologna
Happy Casa Brindisi  – VL Pesaro
Betaland Capo d’Orlando  – Banco di Sardegna Sassari
Umana Reyer Venezia  – Red October Cantù
Vanoli Cremona  – Fiat Torino

About The Author

Aspirante giornalista ed aspirante ingegnere, preferisco Drazen Petrovic alla legge di Fick e i fade away agli integrali di linea. Su Dotsport mi occupo di basket e occasionalmente di calcio.

Related posts