Diego Costa contro il Chelsea: dietro alla voglia di Cina c’è Mourinho?

Diego Costa contro il Chelsea: dietro alla voglia di Cina c’è Mourinho?

Diego Costa contro il Chelsea: la voglia di Cina dell’attaccante Spagnolo sta infastidendo i Blues. Ma dietro all’addio ci potrebbe essere un giallo…

Questa sessione di calciomercato è stata indubbiamente caratterizzata dall’avvento sul mercato calcistico globale di ingenti capitali cinesi. Sono state spese cifre esorbitanti per giocatori di qualità media, non imprescindibili nel calcio europeo. Gli esempi più lampanti sono quelli di Tevez, ormai sulla via del tramonto, Oscar e Witsel, giocatori mai realmente interessati ad una carriera ad altissimo livello. Nessun trasferimento ha influenzato fortemente il calcio europeo, tranne in un caso.

L’interesse del Tianjin di Cannavaro per Diego Costa potrebbe essere determinante per il proseguimento della Premier League. Il centravanti spagnolo ha realizzato 14 gol e 5 assist in 19 partite di Premier, contribuendo in maniera fondamentale al primato della squadra di Conte. La netta vittoria del Chelsea contro il Leicester dello scorso weekend potrebbe aver oscurato l’importanza di Costa nell’economia dei Blues. Tuttavia è evidente la sua funzionalità nello schieramento di Antonio Conte, sia per doti tecniche che caratteriali. Quindi la sua partenza potrebbe essere contemporaneamente un enorme svantaggio per il Chelsea e un vantaggio per le sue rivali. E’ qui che entrano in gioco i due protagonisti “inattesi” della storia: Jorge Mendes e Josè Mourinho.

Per chi non lo conoscesse Jorge Mendes è il procuratore più influente al mondo. Tra i suoi assistiti principali troviamo Cristiano Ronaldo, Angel Di Maria e Ramadel Falcao. Oltre a loro, possiede la procura di Diego Costa e Josè Mourinho. A buon diritto, si può sostenere che l’allenatore dello United potrebbe essere un diretto interessato della partenza di Costa.

Lo United si trova a meno 12 punti dal Chelsea, ma in serie positiva da mesi. Inoltre le altre candidate al titolo non sembrano abbastanza costanti nei risultati per poter impensierire la squadra di Conte. Jorge Mendes è volato nei giorni scorsi in Cina per concludere l’affare, dopo aver comunicato a Roman Abramovich la volontà del suo assistito di non rinnovare il contratto, in scadenza a Giugno 2019. Secondo la stampa locale, Mendes e la famiglia di Diego Costa starebbero spingendo il giocatore ad accettare la ricca offerta cinese.

Non è difficile supporre a questo punto che dietro Diego Costa contro il Chelsea e le pressioni di Mendes potrebbe esserci proprio Josè Mourinho, pronto ad approfittare delle difficoltà del Chelsea, suo ex club, con cui ha avuto contrasti nel recente passato proprio legati al calciomercato.

Anche se nelle ultime ore sembra che la proprietà del Chelsea abbia chiuso definitivamente le porte alla partenza di Costa, il rapporto con Conte e la squadra sembra essersi incrinato fortemente: solo nelle prossime settimane si potranno vedere le reali conseguenze del caso di Diego Costa contro il Chelsea. In particolare, quanto le pressioni del team Mendes-Mourinho avranno influito sulla corsa al titolo.

Nel frattempo fa riflettere il rischio forte che l’ingerenza dei club cinesi possa andare a influenzare le sorti sportive, e non solo economiche, del calcio europeo.

About The Author

Related posts