Giocatori Juventus in prestito: chi è pronto per la prima squadra

Giocatori Juventus in prestito: chi è pronto per la prima squadra

Giocatori Juventus in prestito: tra gli oltre 50 calciatori in prestito, ce ne sono alcuni che quest’anno si stanno dimostrando pronti per giocare nella Juventus. Non per tutti le porte dell’undici titolare sono raggiungibili, ma grazie al nuovo regolamento sulle rose è possibile che per alcuni di loro il sogno di diventare giocatori della prima squadra si realizzi.

Giocatori Juventus in prestito, ecco chi è pronto per fare il salto in prima squadra:

Nicola Leali (Olimpiacos): Tre anni in prestito tra Cesena, Frosinone e Grecia. A 23 anni ha solo una chances di ritornare a Torino e guadagnarsi un posto nella rosa bianconera: accettare di fare una stagione come secondo di Buffon. Quando l’attuale numero uno della Juventus ha annunciato il ritiro nel 2018, si è aperta la caccia al suo successore. Stare a Torino, conoscere staff e allenatore e farsi conoscere può dargli una chances importante e unica.

Pol Lirola (Sassuolo): A Sassuolo sta facendo bene, a 19 anni ha dimostrato doti tecniche e atletiche superiori alla norma, in un reparto dove la Juventus sta faticando. Ha ancora un anno di prestito a Sassuolo, ma anticipando il rientro può convincere allenatore e dirigenza a puntare su di lui vincendo la concorrenza di Stephan Lichtsteiner e Dani Alves, ormai giunti al capolinea delle rispettive carriere. La Juventus a giugno avrà sicuramente bisogno di un innesto nel ruolo e Lirola arriverebbe a costo zero. Un treno che lui non può perdere.

Leonardo Spinazzola (Atalanta): All’Atalanta quest’anno tutto funziona a meraviglia. Lui ha arretrato il baricentro, diventando un esterno mancino non solo pericoloso in fase offensiva ma anche in grado di lavorare in fase di copertura. 24 anni da compiere a marzo, è alla sua miglior stagione in carriera. La Juventus sta per perdere Patrice Evra sull’out di sinistra, mentre puntare a lungo termine su Kwadwo Asamoah al momento è azzardato, come lo è per Federico Mattiello, per problemi fisici. Uno scambio Mattiello-Spinazzola già a gennaio darebbe alla Juve un esterno in grado di giocare in più posizioni, e la possibilità a Mattiello di ritornare in campo e trovare continuità con un allenatore abile come Gasperini. Può essere l’occasione della vita per Spinazzola, ma c’è da convincere Marotta e Paratici…

About The Author

Giornalista, blogger e scrittore satirico. Esperienze a 360° nel mondo della comunicazione e continua voglia di scoprire, imparare e far sorridere i suoi lettori.

Related posts